Torre di Buccione

Torre medioevale di proprietà del Comune di Orta ma emblema della storia locale di tutto il Cusio, annessa alla preesistente Riserva Naturale del Sacro Monte di Orta.

La Torre è alta 23 metri, faceva parte di un castello che dominava il colle ed aveva funzione di segnalazione. Controverse sono le ipotesi sulle sue origini, forse vi era una costruzione dei IV-VI secolo che controllava la Via Settimia (chiamata in seguito Via Francisca). Nella sua veste attuale il complesso fu probabilmente costruito nel terzo quarto del XII secolo, datazione avanzata sulla base di confronti tipologici. Era un “castrum”e come tale è citato in vari documenti a partire dal XIII secolo. All’epoca apparteneva forse ai conti Da Castello che vi firmarono la pace con il comune di Novara, presente il Vescovo-conte. Dal 1235 fu saldamente in possesso dei vescovi di Novara, con funzione di vedetta e segnalazione.
Gli statuti della comunità della Riviera di San Giulio ordinavano che tutti gli uomini validi accorressero in armi al suono della campana della torre. Essa venne comunque aggiunta in un secondo momento, forse poco dopo la costruzione del tetto, che avvenne nel XIV-XV secolo

Torre di Buccione
Castello di Buccione dall'Alto
Torre Buccione