Isola di San Giulio

La gita sull’Isola permette di scoprire la Basilica di San Giulio, la cui prima origine si può far risalire addirittura al IV secolo. Di particolare rilievo è il celeberrimo ambone (o pulpito), gioiello della scultura romanica europea.
L’Isola è sede dell’abbazia benedettina delle monache di clausura Mater Ecclesiae (non visitabile).
Nell’abbazia si svolgono ricerche e studi su testi antichi e traduzioni. Vengono elaborati scritti e pubblicazioni a sussidio della Lectio divina. Dal 1984 vi si svolge un’importante attività di restauro di tessuti antichi (arredi, vesti sacre, arazzi, ecc.) che si contraddistingue non solo per la professionalità del restauro, ma anche per gli studi e le ricerche in tale campo. Vengono confezionati paramenti liturgici.

Isola di San Giulio da Orta

Isola di San Giulio da Orta

Vela lungolago Stresa

Isola di San Giulio da Madonna del Sasso

Basilica dal Lago

Basilica dal Lago

Ambone Basilica di San GiulioAffresco Isola di San GiulioVia Isola di San Giulio